Biografia

me-medesimoMaurizio Rea, fin da giovanissimo ha iniziato lo studio dell’organo presso il conservatorio di musica “S. Pietro a Majella” di Napoli. Sotto la guida del M° Roberto Canali ha conseguito la Laurea di I livello in Organo e Composizione Organistica, con il massimo dei voti e la lode, presentando una tesi sulla vita e le opere di Maurice Duruflé. Ha conseguito inoltre il “Diplôme Soliste, Mention Très Bien“ presso la« Haute Ecole de Musique » di Ginevra (Svizzera) col M° A. Corti.
Ha seguito corsi organistici sotto la guida di Roberto Antonello, Marie Claire Alain, Jan Raas, Ludger Lohmann, Guy Bovet, Francesco Finotti ottenendo una borsa di studio dall’ “Associazione Amici dell’Organo” di Vicenza. Premiato al primo concorso di composizione organizzato dalla Comunità Luterana di Napoli, è risultato vincitore del concorso organistico nazionale “città di Viterbo” nelle sezioni A e B (2004-2005), è stato inoltre l’unico Italiano a partecipare al concorso internazionale “Ville de Paris” nel 2007. Ha partecipato a numerose rassegne organistiche in Italia e all’estero, come “Le ore dell’organo” nella chiesa di S. Marcello in via del Corso a Roma, la stagione concertistica dell’Accademia Organistica Romana, “Il suono dell’Organo” in S. Giovanni Bosco a Roma, la “Primavera organistica” e i “Venerdì musicali” del conservatorio di musica S. Pietro a Majella di Napoli, “Gli Organi Storici della Campania” dell’Associazione Alessandro Scarlatti e per la Stagione musicale della Fondazione Napolitano, il Festival della Cattedrale St. Pierre di Ginevra, i 12 Venerdì della Collegiale di Neuchâtel, e molti altri. È stato inoltre invitato a tenere una serie di concerti a Quito – Ecuador – Capitale Americana della Cultura per l’anno 2011, nel corso del X Festival di Musica Sacra.

Collabora, inoltre, con diverse formazioni strumentali, orchestrali e corali. Nel Gennaio 2010, l’Organista Compositore Graziano Fronzuto, gli dedica una Sonata per Organo, eseguita in prima assoluta nella Basilica del Carmine Maggiore in occasione dell’evento “Omaggio a Franco Michele Napolitano” per il 50° anniversario della morte. Ha riscosso numerosi consensi di pubblico e di critica per la sua attività concertistica in Italia e all’Estero.

Svolge regolare attività di ricerca musicale e musicologica interessandosi in maniera particolare alla musica napoletana del sei e settecento

Attualmente è Organista Titolare presso la Basilica Santuario del Carmine Maggiore in Napoli e Presidente dell’Associazione Culturale “I Figlioli di Santa Maria di Loreto”.

I commenti sono chiusi